Istituzione scolastica "Abbé Joseph-Marie Trèves"

Stampa contenuto

dove sei: Home - Istituzione Scolastica - Organizzazione

Organizzazione

disegno scuola

Questa pagina riassume l'organizzazione della nostra Istituzione Scolastica: gli organi di governo, le figure funzionali all'attività didattica e le strutture tecniche e amministrative a supporto dell'attività istituzionale.

 

disegno uccellino disegno uccellino

 


 

 

disegno dirigenteIl Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico, Dott.ssa Paola Cortese, ha la rappresentanza legale dell'Istituzione Scolastica “Abbé J. M. TREVES”.
Il Dirigente, nel rispetto delle competenze degli Organi Collegiali, assolve a tutte le funzioni in ordine alla direzione ed al coordinamento, alla promozione ed alla valorizzazione delle risorse umane e professionali, nonché alla gestione delle risorse strumentali e finanziarie. A tal fine, assume ed attua le scelte di sua competenza finalizzate a promuovere e realizzare il progetto dell’Istituzione, sia dal punto di vista didattico/pedagogico, sia dal punto di vista organizzativo e finanziario dell'Istituzione.
Garantisce la gestione unitaria dell'Istituzione Scolastica nel perseguimento dell'obiettivo dell’efficacia, dell'efficienza formativa e della qualità del servizio scolastico; promuove e favorisce i rapporti con le famiglie; convoca le riunioni degli Organi Collegiali; è il garante delle delibere del Collegio dei Docenti, del Consiglio di Istituto e del corretto funzionamento dell'Istituzione Scolastica; tiene i rapporti con l'Ente Locale, con la Sovraintendenza agli Studi della Regione Valle d'Aosta e con gli Enti Territoriali.

Il Dirigente Scolastico è disponibile ad incontrare genitori, personale docente e non docente previo appuntamento.

indietro


disegno segretariaLa segreteria
 

L'ufficio di segreteria dell'Istituzione Scolastica è ubicato a Saint Vincent in Via Monsignor Alliod, n. 2.

L'orario di apertura al pubblico è dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 14.00

 

La segreteria della scuola, interfaccia tra l'interno della scuola (bambini, classi, docenti, dirigente e staff di gestione della scuola) ed esterno (genitori, utenza in generale, altre scuole, Comune. Enti territoriali …), si occupa della gestione funzionale ed amministrativa quotidiana di tutta l’istituzione.
Per il perseguimento di tale finalità il capo dei servizi amministrativi e di segreteria e gli impiegati curano tutte le azioni funzionali all'ottimale rapporto interno-esterno, nel rispetto delle disposizioni in materia di trasparenza e di accesso alla documentazione amministrativa prevista dalla legge.

Numeri telefonici 0166/525211 - Fax 0166/525210

indietro


disegno funzione strumentaleFunzioni strumentali

Le Funzioni Strumentali al POF sono annualmente designate dal Collegio dei Docenti, che preventivamente definisce i criteri di attribuzione dell’incarico e gli obiettivi che si intendono raggiungere, alla luce delle linee di indirizzo espresse dal piano dell'offerta formativa.
Esse svolgono compiti organizzativi e funzioni di coordinamento volti alla realizzazione delle finalità istituzionali della scuola.
A conclusione di ciascun anno scolastico il Collegio Docenti valuta l’attività svolta dalle funzioni strumentali sulla base di una relazione redatta dall’insegnante incaricato e delle indicazioni fornite dal Dirigente Scolastico.

indietro


gruppo di lavoro - disegno Commissioni

Il Collegio Docenti, al fine di rendere più agile e proficua la propria attività, può istituire speciali commissioni di lavoro e/o di studio formati da docenti dei tre ordini di scolarità
Le Commissioni hanno carattere organizzativo, consultivo e propositivo ed agiscono, nell’ambito delle loro specifiche competenze, in conformità con le finalità del POF. Possono collaborare con le funzioni strumentali per gestire progetti o interventi specifici.


 

Filoni, Ambiti e Campi di esperienza

I gruppi di Ambito (scuola Primaria) e Filone (Scuola Secondaria di 1° grado) sono formati da insegnanti della stessa disciplina; i gruppi dei Campi di esperienza sono composti da tutti gli insegnanti della Scuola dell’Infanzia appartenenti all’Istituzione Scolastica. Gli incontri rappresentano un’occasione di confronto tra gli insegnanti ed un importante momento di riflessione su aspetti educativi, metodologici e didattici.
I gruppi di lavoro provvedono inoltre ad aggiornare il Curricolo dell’Istituzione nelle sue varie articolazioni disciplinari e trasversali.

indietro


COLLABORAZIONE SCUOLA FAMIGLIA - DISEGNO

 

GLI ORGANI COLLEGIALI

 

 

 

 

 

Consiglio d'Istituto

Il Consiglio d'Istituto:

  • adotta gli indirizzi generali della scuola (P.O.F., regolamento, ...) e determina le forme di autofinanziamento ;
  • delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico.

In particolare, fatte salve le competenze del Collegio dei Docenti e dei Consigli di Intersezione, di Interclasse e di Classe, ha potere deliberante sui criteri generali per l’organizzazione ed il finanziamento delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche.

Sulla base delle proposte del Collegio dei Docenti,

  • definisce le modalità ed i criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie e gli studenti
  • esprime parere sull'andamento generale ed amministrativo dell'istituto e sull'espletamento dei servizi amministrativi
  • esercita competenze in materia d'uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

Le riunioni del Consiglio sono convocate dal suo Presidente e sono pubbliche, eccetto quando si discute di persone. Possono parteciparvi, senza diritto di parola, insegnanti, studenti, genitori e personale non docente. Gli atti del Consiglio di Istituto sono pubblicati in apposito albo della scuola.

Composizione:
Il Consiglio d'Istituto, nelle Istituzioni con  più di 500 iscritti, è costituito da 19 componenti: il Dirigente Scolastico, 8 rappresentanti del personale docente, 2 del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 dei genitori degli alunni; è presieduto da uno dei membri eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.

Giunta esecutiva

La Giunta esecutiva prepara i lavori del consiglio di istituto, fermo restando il diritto di iniziativa del consiglio stesso, e cura l'esecuzione delle relative delibere. Propone al Consiglio di istituto il programma delle attività finanziarie della istituzione scolastica, accompagnato da un'apposita relazione e dal parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori. Nella relazione sono illustrati gli obiettivi da realizzare e l'utilizzo delle risorse in coerenza con le indicazioni e le previsioni del Piano dell'offerta formativa, nonché i risultati della gestione in corso e quelli del precedente esercizio finanziario.

  • Predispone la relazione sul Programma annuale;
  • Propone il Programma Annuale all'approvazione del Consiglio d'Istituto;
  • Propone le modifiche al Programma annuale all'approvazione del Consiglio d'Istituto.

La Giunta esecutiva è composta da un docente, un membro del personale amministrativo o tecnico o ausiliario, da 2 genitori. Di diritto ne fanno parte il Dirigente Scolastico, che la presiede, e il Capo dei servizi Amministrativi e di Segreteria che ha anche funzioni di segretario della giunta stessa.

Collegio dei Docenti

Il Collegio dei Docenti è l'organo tecnico e professionale delle istituzioni scolastiche con competenze generali in materia didattica.

Spetta al Collegio dei Docenti:

  • Elaborare il Piano dell'Offerta Formativa dell'istituzione scolastica, comprensiva dei curricoli.
  • Valutare i profili didattici delle iniziative, dei progetti e degli accordi ai quali l'istituzione intende aderire o che intenda promuovere.
  • Predisporre le linee generali del regolamento per quanto attiene ai profili didattici e all'individuazione e alle modalità di funzionamento degli organi a cui compete la programmazione didattico - educativa.
  • Provvedere ad ogni altro adempimento connesso con l'esercizio dell'autonomia didattica.

Il Collegio dei Docenti è costituito da tutti i docenti in servizio presso l'istituzione scolastica ed è presieduto dal Dirigente Scolastico.

Consigli di Intersezione, di Interclasse e di Classe

I Consigli di Intersezione di Interclasse e di Classe, hanno il compito di formulare al Collegio dei Docenti proposte in ordine all'azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione, nonché quello di promuovere un efficace rapporto tra scuola-famiglia.

Composizione:

  • Consiglio di Intersezione: Tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni della scuola dell'infanzia; presiede il Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio.
  • Consiglio di Interclasse: Tutti i docenti e un rappresentante dei genitori per ciascuna classe della scuola primaria; presiede il Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio.
  • Consiglio di Classe: Tutti i docenti e quattro rappresentanti dei genitori per ciascuna delle classi della scuola secondaria di 1° grado; presiede il Dirigente Scolastico o un docente da lui delegato, facente parte del consiglio.

Comitato per la valutazione del servizio degli insegnanti

Il Comitato per la valutazione del servizio degli insegnanti, eletto all’interno del Collegio Docenti, è composto da 4 membri e dal Dirigente Scolastico. I suoi compiti sono la valutazione del periodo di prova degli insegnanti alla conclusione dell’anno prescritto, la valutazione del servizio richiesta da singoli interessati e la riabilitazione nei casi previsti.

indietro

Comitato per la formazione delle classi

Il Comitato per la formazione delle classi prime è composto da insegnanti dei diversi ordini di scuola (eletti all'interno del Collegio Docenti) e dai membri dell'Organo di garanzia. I suoi compiti sono il passaggio di informazioni tra i diversi ordini di scuola, la formazione di classi iniziali equilibrate e che rispettino i criteri stabiliti dal regolamento, anche valutando le eventuali esigenza espresse dalle famiglie, e l'individuazione della classe più idonea all'inserimento degli alunni ripetenti o di nuovo arrivo.

indietro

L'Organo di garanzia

L'Organo di Garanzia, previsto dall'art. 7 dello Statuto delle studentesse e degli studenti, è chiamato ad esprimersi sui ricorsi degli allievi contro le sanzioni disciplinari e pecuniarie. E’ composto dal Dirigente Scolastico, che ne assume la presidenza, da un docente e da due rappresentanti dei genitori.
Un organo di garanzia, presieduto dal Dirigente Scolastico, formato da un insegnante di ogni ordine di scuola designato dal collegio dei docenti e da un genitore designato dal Consiglio d’Istituto, provvede a controllare che il comitoato preposto alla formazione delle classi abbiano messo in atto i criteri generali sanciti dal Regolamento di istituto.

indietro

 




Documenti collegati